martedì 21 febbraio 2017     •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
  Riduci

 

 

Quando l'animale umano rispetta l'animale non umano, si apre una relazione che è anche ritorno alle viscere della nostra stessa animalità.

E capiamo quanto sia ingiusto discriminare le altre specie animali.

Facciamoci sollevare dal vento del cambiamento che trascina il pensiero a livelli più alti di consapevolezza. Il pensiero diventa parola e la parola diviene azione.

L'animalismo, inteso come liberazione e nella sua chiave di lettura antispecista, si muove verso una dimensione nella quale l'umanità utilizza le proprie capacità evolutive per realizzare un progetto di pace.

Umanamente ci facciamo grandi, quando ci accorgiamo che la nostra natura vibra animalmente.

 

Giusi Ferrari

 

 

 


 

giusiferrarianimalmenteit